Deelay + Saturnino

Stanchi delle solite serate in discoteca in un solo dj propone un po' quel che gli pare al pubblico? Sabato 9 maggio fate un salto al Circus di Brescia. Suonano tre musicisti diversi: i due Deelay (from Radio Deejay) ossia Paolino Rossato e Alex Farolfi... con i loro computer sono musicisti del futuro... o forse del presente. Sotto il mixer e vicino ai tanti clubber del Circus, oppure stretto in console accanto alle splendide Circus Angels c'è poi Saturnino (www.saturnino.org), bassista di Lorenzo Jovanotti e musicista capace di spaziare attraverso i generi musicali con una facilità sorprendente. Tre artisti molto diversi tra loro uniti da unico linguaggio, l'elettronica dalla 'cassa dritta'. Chiamarla house, o tech house che si mescola alla musica dal vivo, probabilmente ha poco senso, perchè come dice Coccoluto "i generi musicali intesi come sostantivi e aggettivi invecchiano più della musica stessa". Una notte come questa rappresenta una piccola, forse piccola, rivoluzione nel rito del clubbing: in console non c'è un dj-mattatore. La musica è suonata 'dal vivo', quasi fosse jazz improvvisato, da 3 artisti diversi...

/////////////////

Chi è Saturnino

Saturnino (Ascoli Piceno, 1969) è considerato dalla critica più accreditata uno dei migliori bassisti sulla scena internazionale. Autore di culto e popolare allo stesso tempo, Saturnino esordisce discograficamente come solista nel 1995 con Testa di basso, album in cui si mettono in luce una non comune padronanza tecnica, che può contare anche su un virtuosismo mai fine a se stesso, grande capacità compositiva ed eclettismo. In Testa di basso Saturnino è autore di tutti i brani e si avvicenda al basso, alla batteria e alla chitarra. L’album riscuote notevoli consensi di critica e pubblico e la Verve, prestigiosa etichetta americana, lo include, unico artista italiano, nel suo catalogo. Sempre la Verve lo inviterà quello stesso anno ad esibirsi alla sua presentazione ufficiale in Italia al Propaganda di Milano, insieme a Chris Botti e Gary Thomas. Testa di basso non rappresenta tuttavia la prima esperienza discografica di Saturnino. La sua collaborazione come bassista e coautore con Lorenzo Jonavotti data 1991. Con Jovanotti egli inciderà ben otto album, tra cui un doppio live. Gli altri suoi cd come solista sono: Zelig (1996), il live SaTOURnino (1997), Clima (2000). Strumentista versatile capace di affrontare qualunque stile, nei suoi album si fondono strategicamente influenze che gli derivano da una cultura segnata dagli studi di musica classica (inizia a studiare violino all’età di cinque anni) e dalla passione per il funky, il jazz, il rock e l’hip hop.

Evento inserito da gu_ups.

Chiciva

Nessuno sembra andarci per ora... e tu?

Lounge

Devi essere un utente registrato per discutere nel lounge dell'evento.
Registrati / login